H2biz - International Business HUB

Gianni Lettieri

Presidente Meridie S.p.A.
Imprenditore
Credito e finanza
Milano (MI) - Italia

Profili simili (69)

Aldo Binosi

Alessandr...

Alessandr...


Alessandr...

Alessio M...

Alessio Nava


alfio bar...

Antonello...

Antonio C...


Antonio M...

Arturo Di...

Brainservice


carla murret

Cesare La...

clara.qui...


Claudio B...

Claudio C...

corrado b...


Visualizza tutti

  • Nome Azienda: Meridie S.p.A.
  • Nome e Cognome: Gianni Lettieri
  • CAP: 20123
  • Città: Milano
  • Provincia: MI
  • Nazione: Italia
  • Lingua preferita: IT
  • Sito web: https://www.meridieinvestimenti.com/
  • Settore: Credito e finanza

Descrizione

Imprenditore e dirigente d’azienda, Gianni Lettieri guida oggi in qualità di Presidente e Amministratore Delegato Meridie S.p.A., prima investment company del Sud Italia quotata sul segmento Miv di Borsa Italiana fino al 2017, che ha co-fondato nel 2007.

Ex Presidente dell’Unione degli Industriali di Napoli, nel 2009 acquisisce la Atitech S.p.A., azienda italiana leader nella manutenzione aeromobili civili e militari.

 

Curriculum vitae

Originario di Napoli dove nasce nel 1956, Gianni Lettieri si diploma come geometra e successivamente decide di proseguire nel suo percorso di studi iscrivendosi alla facoltà di Economia Aziendale. In parallelo, lavora per conto di un’azienda di La Spezia occupandosi della parte commerciale. È il 1975: quattro anni dopo insieme a un imprenditore lombardo dà inizio a una nuova avventura professionale realizzando un nuovo stabilimento produttivo per la lavorazione di tessuti, tintoria e finissaggio, attivo a Casandrino (NA) e Monza (MI). Si afferma, quindi, nel settore tessile e dell’abbigliamento e nel 1989 arriva a fondare la prima società europea specializzata nella produzione di tessuto denim-ring: un’intuizione vincente, che gli permetterà di portare il suo prodotto anche negli USA, tanto da meritargli la copertina di una rivista internazionale con il titolo “Giovanni Lettieri selling Denim to the Americans”. Tre anni dopo decide di partecipare all’asta pubblica per la privatizzazione delle Manifatture Cotoniere Meridionali, spuntandola rispetto ad altri due storici ed affermati imprenditori del nord Italia. Nel 1995 avvia una joint venture con il gruppo indiano Raymond, costituendo la Raymond Calitri India, prima azienda di produzione di tessuto denim in India. Dal 1992 al 1997 è membro del Consiglio di Amministrazione di EDIME, il quotidiano Il Mattino di Napoli. Già dal 2000 Presidente dell’Unione degli Industriali della Provincia di Avellino, dal 2004 al 2008 Gianni Lettieri è nominato Presidente dell’Unione degli Industriali della Provincia di Napoli, poi riconfermato per un ulteriore biennio (unico Presidente dell’Unione degli Industriali di Napoli ad aver ricoperto la carica per 6 anni). Chiamato a far parte del comitato centrale Mezzogiorno di Confindustria Nazionale, diventa, inoltre, membro del Comitato Consultivo del Fondo di Promozione del Capitale di Rischio per il Mezzogiorno NHS Mezzogiorno SGR APA, membro di Giunta di Confindustria nazionale e del Direttivo. Nell’ambito degli incarichi istituzionali ha promosso numerose iniziative per il supporto alle aziende, ai giovani e il contrasto alla criminalità (tra i quali il “patto per la legalità” per il contrasto alle estorsioni, il protocollo di intesa con il Ministero degli Interni per la gestione delle aziende sequestrate alla camorra, il protocollo con l’ABI nazionale per la sospensione delle rate di mutuo, il premio Piccoli imprenditori per i ragazzi delle scuole secondarie). Nel 2006 una nuova avventura imprenditoriale, in un settore con notevoli prospettive di crescita: fonda, infatti, la Compagnia per lo sviluppo di energia Rinnovabile CO.S.ER. S.r.l., attiva nell’ambito della produzione di energia da fonti rinnovabili. L’anno successivo entra nel settore finanziario, attraverso la holding di famiglia: è tra i soci fondatori della Meridie S.p.A. (già Investimenti e Sviluppo Mediterraneo S.p.A.) che ancora oggi guida in qualità di Presidente e Amministratore Delegato. L’investment company è la prima del Sud Italia a essere quotata sul segmento MIV di Borsa Italiana. L’anno successivo, attraverso Meridie, costituisce la MEDSOLAR S.p.A., start up del comparto “Energie Rinnovabili” ed acquisisce la Atitech S.p.A., di cui dal 2009 è Presidente, azienda italiana leader nella manutenzione aeromobili civili e militari, che ha sede a Napoli; nel 2015 acquisisce lo stabilimento Alenia di Capodichino, diventando, così, in pochi anni, la società indipendente di manutenzioni più grande d’Europa con 20 linee attive (20 aerei in lavorazione) e 15 nelle aree di parcheggio
Dal 2008 al 2010 è Consigliere di Amministrazione de Il Sole24Ore S.p.A.; dal 2018 al 2019 è vice presidente di BusinessMed, l’Associazione delle Confindustrie del Mediterraneo.
Nel 2011 Gianni Lettieri è insignito della laurea honoris causa in Giurisprudenza, specializzazione “amministrazione e legislazione di impresa” dall’Università degli studi di Napoli Parthenope. Tra i diversi riconoscimenti ricevuti nel corso della sua carriera si annoverano il Premio Mediterraneo Economia e Impresa (conferito dalla Fondazione Mediterraneo grata all’opera del Presidente Lettieri, in quanto sotto la sua guida l’Unione degli Industriali di Napoli ha sviluppato un’azione strutturata al fine di valorizzare le eccellenze dell’industria nell’area mediterranea, contribuendo ad accrescere le ricchezze e l’occupazione nel Mezzogiorno d’Italia ed accogliendo la sfida dei nuovi mercati internazionali); il Premio Guido Dorso XXIX Edizione, insignito al Senato dal Presidente della Repubblica nel 2008 (per la tenacia dimostrata nelle azioni tese a rimuovere gli ostacoli che frenano lo sviluppo dell’area meridionale); il Premio Cuore d’Oro (2010-2011), conferito da Center Angels; il Premio Masaniello (2009, AIGE, Associazione Informazione Giovanile Europea). Nel 2011 è stato candidato Sindaco di Napoli.
Sposato, Gianni Lettieri ha tre figli. Nel tempo libero, trascorso in gran parte in famiglia, ama fare sport, in particolare jogging. Nel 2006 ha partecipato anche alla Maratona di New York con un tempo di chiusura di 3h e 21m. È appassionato di lettura, musica e sartoria napoletana.