H2biz - International Business HUB

Claudio Descalzi

Amm. Delegato Eni
Manager
Energia e ambiente
Roma (AG) - Italia

Profili simili (68)

Alberto M...

Alessandr...

Alessandr...


Alessandr...

Alessandr...

Alessio M...


Andrea Massi

Andrea Zu...

Angelo Di...


Antonio C...

Casimiro ...

Casimiro ...


caterina ...

Cesarina ...

Chiara Da...


Cosimo Ba...

davide pa...

Diego Biasi


Visualizza tutti

  • Nome Azienda: Eni
  • Nome e Cognome: Claudio Descalzi
  • CAP: 00144
  • Città: Roma
  • Provincia: AG
  • Nazione: Italia
  • Lingua preferita: IT
  • Sito web: https://www.eni.com
  • Settore: Energia e ambiente

Descrizione

Amm. Delegato del Gruppo ENI, Presidente di Assomineraria, membro del National Petroleum Council e Consigliere di Amministrazione della Fondazione Teatro alla Scala.

 

Curriculum vitae

"Classe 1955, origini milanesi, Claudio Descalzi si laurea in Fisica nel 1979 presso l'Università degli Studi di Milano. Due anni più tardi entra a far parte di Eni in qualità di Ingegnere di giacimento: è questo l'inizio di un percorso professionale all'interno del Gruppo che lo porterà a diventare Amministratore Delegato della multinazionale attiva nel settore energetico. Tra il 1981 e il 1990 ricopre la carica di Project Manager, occupandosi dello sviluppo delle attività nel Mare del Nord, in Libia, Nigeria e Congo. Nominato nel 1990 Responsabile delle attività operative e di giacimento in Italia, pone le basi per lo sviluppo di un nuovo modello che incrementa notevolmente la produzione, permettendo al nostro Paese di raggiungere i 250.000 barili al giorno. Nel 1994 diventa Managing Director della consociata Eni in Congo: tra le attività si segnala l'avvio della produzione nel campo offshore di Kitina nel 1997. La sua carriera prosegue all'estero: tra il 1998 e il 2000 è Vice Chairman & Managing Director di NAOC, consociata di Eni in Nigeria. L'esperienza di gestione e supervisione lo portano ad assumere, tra il 2000 e il 2001, la carica di Direttore dell'area geografica Africa, Medio Oriente e Cina. In questo biennio è responsabile del lancio del Progetto Western Libyan Gas, il primo a monetizzare il gas naturale libico attraverso l'esportazione e la vendita in Italia. Si registra, infatti, un incremento della produzione da 85.000 a 280.000 barili al giorno. Dal 2002 al 2005 passa alla Direzione dell'area geografica Italia, Africa e Medio Oriente, ricoprendo contemporaneamente il ruolo di Consigliere di Amministrazione di diverse consociate Eni. Dopo aver assunto l'incarico di Vice Direttore Generale di Eni nella divisione Exploration & Production (2005
-
2008), Claudio Descalzi diviene Chief Operating Officer
-
Eni Divisione Exploration & Production, un ruolo importante che lo pone in prima linea nella definizione delle strategie e delle attività upstream in Italia e all'estero. Sotto la sua guida, la divisione E&P ottiene risultati brillanti, arrivando a rappresentare il principale contributore all'EBIT Eni con 16 miliardi di Euro e sviluppando una serie di progetti in Paesi fino a quel tempo inesplorati. Nel 2014 viene nominato Amministratore Delegato di Eni. Componente del Consiglio Generale di Confindustria e Consigliere di Amministrazione della Fondazione Teatro alla Scala, Claudio Descalzi è anche membro del National Petroleum Council per il 2016/2017. Dal dicembre 2015 componente del ęGlobal Board of Advisors del Council on Foreign RelationsĽ, è stato anche Presidente di Eni UK (2010
-
2014) e Presidente di Assomineraria (2006
-
2014). » il primo europeo ad aver ricevuto il prestigioso premio internazionale SPE/AIME "Charles F. Rand Memorial Gold Medal 2012" dalla Society of Petroleum Engineers e dall'American Institute of Mining Engineers (AIME) nel settore dell'Oil & Gas."

 

Note

Amm. Delegato del Gruppo ENI, Presidente di Assomineraria, membro del National Petroleum Council e Consigliere di Amministrazione della Fondazione Teatro alla Scala.