H2biz - International Business HUB
SERVIZI DI MONITORAGGIO ANNUALE GAS RADON Legge Regione CAMPANIA N 13 del 08 luglio 2019
SERVIZI DI MONITORAGGIO ANNUALE GAS RADON Legge Regione CAMPANIA N 13 del 08 luglio 2019

Fornitore      ALBERTO VANACORE

Settore: Servizi alle imprese


Condividi   |   Consiglia   |   Inoltra


Con la L.R. n. 13 del 8 luglio 2019, è obbligatorio il monitoraggio del GAS Radon per tutte le attività operanti ai piani terra-interrati e seminterrati.

Denominato “il killer silenzioso”, il RADON è inodore ed incolore e la sua presenza non può essere avvertita dai sensi , un gas naturale che ad elevate concentrazioni diventa altamente cancerogeno, ritenuto la seconda causa di cancro ai polmoni (dopo il fumo).

La mortalità per cancro del polmone attribuito al radon in Italia è stimata essere intorno ai 5000 casi circa su 35.000 morti per cancro del polmone.

Con legge Regione Campania n. 13 del 08/07/2019 ci sarà più attenzione alla salute cittadini contro il rischio da Gas RADON.
Infatti, come indicato dall’art. 4 comma 2 della suddetta Legge Regionale, gli edifici destinati all’istruzione, compresi gli asili nido e le scuole materne, e gli esercenti di attività aperte al Pubblico ( BAR, RISTORANTI, PUB, DEPOSITI, CANTINE, PALESTRE, SUPERMERCATI, ecc.) devono avviare le misurazioni sul livello di concentrazione di attività del gas radon da svolgere su base annuale suddivisa in due distinti semestri (primavera-estate e autunno-inverno) e a trasmettere gli esiti entro un mese dalla conclusione del rilevamento al Comune interessato e ad ARPA Campania.
In caso di mancata trasmissione delle misurazioni entro 18 mesi dalla data di entrata in vigore della presente legge, il Comune provvede a intimare con ordinanza la trasmissione delle misurazioni svolte, concedendo un termine non superiore a 30 giorni, la cui eventuale e infruttuosa scadenza comporta la sospensione della certificazione di agibilità.

Come effettuare le misure?

Lo strumento di misura più opportuno per rilevazioni di lungo periodo (generalmente un anno) è il cosiddetto dosimetro passivo.
I dosimetri passivi sono di piccole dimensioni e non necessitano di alimentazione elettrica;
essi forniscono un valore medio della concentrazione di radon in aria nel periodo di esposizione (detto anche periodo di campionamento), al termine del quale vengono restituiti al laboratorio per l’effettuazione dell’analisi e relazione da inviare agli Enti Preposti (Comune e ARPA Campania).
Qualora all’esito delle misurazioni previste, il livello di concentrazione dovesse risultare superiore al limite fissato 300Bc/m3, il proprietario dell’immobile presenta al Comune interessato, entro e non oltre sessanta giorni, un piano di risanamento al quale siano allegati tutti i contenuti formali e sostanziali per la realizzazione delle opere previste, con relativa proposta di crono-programma di realizzazione delle opere le cui previsioni non potranno superare un anno. Il piano di risanamento è approvato dal Comune entro e non oltre sessanta giorni dalla sua presentazione, previa richiesta di esame e parere alla ASL competente.
Per maggior informazioni e/o per adeguarsi alla Legge Regionale contattare lo studio email : vanacore.consulting@gmail.com