H2biz - International Business HUB
Naming strategy come attività di marketing e comunicazione
Naming strategy come attività di marketing e comunicazione

Fornitore      Factory Communication

Settore: Marketing e comunicazione


Condividi   |   Consiglia   |   Inoltra


Nel marketing il naming si identifica…

Come la facoltà di scelta di un nome da attribuire ad un prodotto, servizio o azienda. Nel momento in cui viene creato il naming, l’oggetto in questione viene circondato da un insieme di significati e valori specifici che andranno poi ad evolversi, rafforzandosi. E’ quindi necessario che l’identificazione del naming sia preceduta da una strategia ben definita e pianificata sulla base delle caratteristiche, delle qualità e degli obiettivi propri dell’azienda.
Questa attività in genere, proprio per la complessità che la denota, viene affidata ad agenzie specializzate in Marketing e Comunicazione, come Factory Communication, che, partendo da un’analisi propria del consumatore e del settore di riferimento, vanno poi ad impostare la strategia da seguire.

Per una corretta impostazione del Naming è anche importante realizzare un’Analisi dei Competitors.

E dopo…

Scelto il nome, sarà infatti necessario procedere declinandolo attraverso un logotipo specifico. Le scelte cromatiche, delle linee e delle grandezze che lo caratterizzeranno, permettendo all’azienda di veicolare un messaggio preciso.
Il consumatore, ricevente di questo messaggio, andrà ad identificarsi con il prodotto/azienda in base ai propri bisogni e alle proprie esigenze.

L’obiettivo…
Diventa quindi, produrre un nome che diventi vincente. Sarà infatti il nome a costruire la storia stessa di un prodotto e della sua azienda, a definirne il posizionamento nel mercato e l’eventuale business.

Che cosa genera?
Una volta che il naming avrà raggiunto un’elevata diffusione, si comincerà a parlare di Brand Awareness , ossia di conoscenza del marchio. Il brand è il naming associato ad un insieme di elementi, come simboli, orientamenti, idee, credenze, che vengono legittimate e identificate con l’azienda o con il prodotto. Se il messaggio e l’immagine avranno un impatto positivo, saranno gli stessi consumatori a potenziare la divulgazione del brand attraverso l’attività di passaparola.

Che cosa devi fare?
Per “spopolare” in breve tempo sul mercato sarà quindi necessario che l’Agenzia di Marketing e Comunicazione definisca e promuova dei tratti di differenziazione del prodotto/azienda: la diversità, attira l’attenzione e stimola la curiosità, facilitando la memorizzazione del marchio.
La scelta studiata e ragionata del nome è particolarmente rilevante nel caso di aziende con presenza multinazionale o con una gamma di prodotti e servizi venduti in una pluralità di mercati geografici. In questo caso il nome deve essere facilmente pronunciabile indipendentemente dalla lingua, deve rispettare le caratteristiche socio-culturali di ogni Paese e non deve generare ambiguità di significato. Una scelta errata o superficiale, infatti, può essere causa di equivoci e può riflettersi negativamente sulle vendite del prodotto e sull'immagine dell’azienda.

Qual’è il vantaggio?
Il brand diventerà indice di garanzia per il Cliente, andando a veicolare il produttore, il messaggio e la responsabilità che l’azienda si pone nei confronti del Cliente.
Diventerà riconoscibile, facilitando l’orientamento del Cliente, in una società colma di simboli, prodotti e significati.

Ma lo devono fare solo le grandi Aziende?
Oggi, accanto alle grandi aziende, che per prime hanno percepito il valore delle consulenze di naming, anche piccole e medie imprese, studi professionali ed esercizi commerciali avvertono la necessità di rivolgersi a professionisti qualificati per i problemi di naming, perché comunicare oggi è diventato il presupposto per poter avere successo e continuità nel tempo.

La Strategia di Naming viene anche utilizzata quando un’Azienda vuole riposizionarsi sul Mercato e perseguire, ad esempio, una Strategia di Focalizzazione.