H2biz - International Business HUB
Ufficioacquisti. it
Ufficioacquisti. it

Inserito da      Massimo furiosi

Settore: Informatica e telecomunicazioni

Inserito il 28-11-2015


Condividi   |   Consiglia   |   Inoltra


"Lo sviluppo impetuoso delle vendite on-line, nel settore informatica e tlc, con tassi annuali sempre crescenti lascia prevedere, nel medio periodo,prima una concentrazione dei grossisti (siamo oramai in Italia ad un quasi duopolio), poi, con la costante diminuzione dei margini lordi sulle vendite, la crisi e la sparizione degli stessi.Anche la vendita diretta del produttore presenta costi e criticità insuperabili( specie nel modo tradizionale). Anche i dealers non ottengono oramai margni accettabili. A questo punto la nuova forma di distribuzione, che favorirebbe il piccolo commercio, potrebbe avvenire per ordini di grosse dimensioni,quale somma di esigenze mensili, bimestrali...etc, di centinaia o migliaia di rivenditori, che dopo aver mediamente quantificatole loro esigenze di approvvigionamentodi 5/10 prodotti base( che rappresentino la parte più significativa del loro bussines), segnalano le loro necessità all'Ufficioaquisti.it che, attraverso una indagine di mercato condotta a livello internazionale, tramite regolare offerta, in base alle caratteristiche dei prodotti ed alle quantità, gira il prezzo all'esercente, che invia l'ordine all'ufficioacquisti che a sua volta lo gira al fornitore/fornitori per l'evasione. Le problematiche relative all'informazione verso i commercianti, alle garanzie, pagamenti certi, etc , saranno poi sviluppate da ""esperti"" che in una certa misura (che verrà stabilita) parteciperanno con una quota all'impresa. Logicamente il servizio sarà liquidato dall'impresa fornitrice che addizionerà l'importo sul prezzo finale del prodotto (1/2%). La riuscita del progetto permetterà di finanziare successivamente la nascita dello stesso servizio per qualsiasi categoria di commercianti."