H2biz - International Business HUB
[Lavoro - Offerta] BSI Commercial Director Italy
[Lavoro - Offerta] BSI Commercial Director Italy

Inserito da      BSI

Settore: Servizi alle imprese

Inserito il 15-12-2018

Piattaforma: Recruiting


Condividi   |   Consiglia   |   Inoltra


BSI is looking for a Commercial Director Italy.

Purpose of Position:

Determine and drive the commercial strategy for the assigned territory locally in conjunction with the Country Managing Director;
Overall responsibility of the sales ,marketing and Training activities of the country office through the implementation of effective tactical marketing and sales plans and the successful introduction of new products to move the business forward and deliver top line growth;
Manage key accounts on territory and provide a prompt and effective follow-up;
Develop all products market share (client satisfaction, order and sales);
Achievement of the new business sales budget (target for the area) in terms of the numbers and qualitative objectives;
Ensure improved client contact/satisfaction and BSI’s understanding of clients requirements.
Overall responsibility for the country Sales/ Marketing and Training function in line with the Managing Director strategy
Hands on responsibility for the sales generation but supported by the different teams that need to be the overall accountable counterparts for their product line
Ability to drive and uniform the marketing strategy in order to benefits all the different business streams
Direct sales responsibility for the training and system certification stream
indirect responsibility for the other streams ( medical devices/ professional services/ product certification)

Key Responsibilities & Accountabilities:

Manage the Sales Marketing and Training team , coach, train and mentor as appropriate
Actively manage the new business sales funnel and ensure an optimized use of the CRM/Sales tool (Salesforce.com)
Efficiently process leads coming via telephone, website and other sources and deliver new business sales (with primary focus on Assessment & Certification)
Receive and handle enquiries from customers and ensure resolution of enquiry within required time frame, ensuring customers are clear on fees and terms of contract
Ensure presence and permanent follow up of clients providing them with regular up to date information on products and services
Delegate and empower the Sales/ MKT and Training team , giving them the tools to reach their targets and objectives
Share information with the different teams on strategy vision and areas of focus.
Embed the ONE BSI vision, making sure all the functions are aligned
Drive the marketing strategy together with the marketing executive in order to align the focus and the strategy
Drive the Training Business growth empowering the telesales team and the telesales team leader
Establish contact with recognized centers of excellence in key focus areas in conjunction with Product Managers and Sales and Marketing Team
Co-ordinate offers made to Clients and Prospects in the territory, provides quotations related to tenders
Provide value added solutions to the client by co-coordinating all the resources available to the sales organization
Build a long term strategic alliance with the key accounts to protect against competitive threats and continue to add value
Complete the necessary pre and post sales tasks, i.e., prospecting, planning, and attending exhibitions
· Managing the development and implementation of tactical marketing plans (marketing activity planning) including the marketing for the streams
Work with the EMEA marketing team to identify new markets/products opportunities and develop strategic and tactical plans to develop new markets and introduce new products
· The preparation of budgets, plans, analyses for sales and tactical marketing in line with the overall business objectives
· Provide reports as and when required, and any other information to support the business
Drive the tactical marketing delegating the Marketing executive in order to ensure sufficient leads and opportunities for the company are developed in order to meet sales targets
· Continuously review and focus on achieving targets
· Participate in and attend all events relevant to the jobholder’s role regardless of geographic location
Act as a key member of the management team for the business and contribute to its strategic development in line with the Group’s objectives

Knowledge / Skills / Abilities:

Degree preferred
Experience in a business-to-business commercial environment and selling of services
Proven track record of delivering and working to targets
Ability to coach mentor and empower the team
Can do nature, but with a strong ability to delegate tasks and look at the bigger picture in order to achieve the results
Solid understanding of BSI Assessment & Certification business sector and an understanding of other BSI businesses
Effective negotiation skills
Excellent interpersonal relationship and presentation skills
Enthusiastic with a can do attitude
Experience in managing projects and/or people
Awareness of the commercial and regulatory environment in which BSI operates
Able to identify cross selling / new business opportunities
Able to build cross-business stream relationships
· Computer literate and experience of a wide range of business software (e.g. Salesforce.com, MS Office, MS Outlook)
· Excellent command of spoken & written English

Excellence Behaviours:

The BSI Excellence behaviours reflect our vision of making excellence a habit and define the behaviours that our employees must demonstrate in order to make that a reality. BSI’s excellence behavioural model has been especially developed with the input of BSI employees to define what is expected of BSI employees at all levels in terms of behaviour. The excellence behaviours focus on “how” something is done not “what” is being done and support and underpin the BSI values and wider Credo.
Customer Focus - I put internal and external customers at the centre of my thinking
Accountability - I take ownership and responsibility for my actions, objectives and outputs
Respect - I build trust-based relationships to deliver in my role
Communication - I build personal credibility and interact effectively with others to deliver our organizational objectives
Achievement - I deliver results and create value
Leading and Managing Others - I lead, engage, develop and empower my team to achieve our individual and team goals that support the business strategy.


Streaming

eurotalenti #MASTER #EUROPROGETTAZIONE #Eurotalenti per una #formazione di qualità - #lavoro nell’europrogettazione –tariffa del 50% www..it
EURO TOP BRAND ha modificato il suo profilo
EURO TOP BRAND è iscritto a H2Biz!
Pasquale Bianchi - BREVETTO - DIRITTI D’AUTORE “ STABILIZZAZIONE - INERTIZZAZIONE - PASSIVAZIONE DEI RIFIUTI RSU “ TRATTAMENTO DI ASPERSIONE, IRRORAZIONE A PIOGGIA DEI RIFIUTI DA IMMETTERE IN CENTRI DI STOCCAGGIO, PER OTTENERE CONCIME, TERRE ORGANICHE E PER PRODURRE ENERGIA CON I TERMOVALORIZZATORI. In alternativa allo smaltimento dei rifiuti in discarica, è possibile effettuare il trattamento di inertizzazione dei rifiuti con sistema a “PIOGGIA” (simile all’aspersione-irrorazione di acqua sui prati) con liquido inertizzante, ottenendo ottimi risultati in merito alla riduzione dei cattivi odori, della marcescenza dei rifiuti, presenza di insetti, oltre che valorizzare i rifiuti estraendo tutte le materie riciclabili o utili e non avendo più residuo da smaltire in discarica. Ma oltre al semplice Sistema di Inertizzazione, la realizzazione dell’Impianto di Trattamento presenta un basso costo ed anche il Costo del Trattamento a Pioggia risulta esiguo di circa 3-4 centesimi di euro (0,03 - 0,04 €/kg) per 1 kg di rifiuto, effettuando una breve aspersione della soluzione per mezzo di idranti o irroratori fissi o mobili ad ogni immissione di rifiuti. In particolare oltre al rispetto delle Direttive 1999/31/CE del 16.07.99 – 16.07.2001, Regolamento 1882/2003(CE) del 20.11.03 e Decreto n°36 del 13.01.03, Decreto Legislativo 3 aprile 2006, n.152 e inoltre si recepiscono le Direttive Europee n.850 e n.851 del 2018 relative alla normativa Europea : GUUE del 14 Giugno 2018. Entrata in vigore: 4 luglio 2018. Le quattro direttive del "pacchetto economia circolare" sono state pubblicate in GUUE del 14 Giugno 2018 e dovranno essere recepite dagli Stati membri entro il 5 luglio 2020. Gli obiettivi di riciclaggio previsti: 1) rifiuti urbani: entro il 2025 almeno il 55%, entro il 2030 il 60% ed entro il 2035 il 65%; 2) discariche: fino a un massimo del 10% entro il 2035 (in diminuzione); 3) riciclaggio imballaggi: 65% degli imballaggi entro il 2025 e il 70% entro il 2030; 4) rifiuti tessili e i rifiuti pericolosi delle famiglie: dovranno essere raccolti separatamente ; 5) rifiuti biodegradabili: dovranno anche essere raccolti separatamente o riciclati a casa attraverso il compostaggio; Le caratteristiche specifiche del trattamento inertizzante a pioggia, possono indicarsi : CARATTERISTICHE RIFIUTI INERTIZZATI CON TRATTAMENTO A PIOGGIA 1) Assenza o riduzione di odori sgradevoli dei rifiuti dopo brevissimo tempo dal trattamento. 2) Assenza o riduzione di marcescenza-putrescenza, di insetti ed animali particolari. 3)Stabilizzazione-inertizzazione dei rifiuti trattati con eliminazione o riduzione della dispersione di metalli pesanti-cationi. 4) Ottimizzazione e maggior estrazione-produzione di biogas. 5) Percolazione delle sostanze inertizzanti con frequente stabilizzazione dei vari strati. 6) Inalterabilità alla combustione dei rifiuti inertizzati e miglioramento dei fumi. 7) Composto inertizzante non infiammabile, non combustibile e non inquinante. 8)Ottimizzazione caratteristiche chimico-fisiche della superficie e strati del terreno di fondo 9) Volume inalterato della capacità-capienza di riempimento dei luoghi di deposito. 10)Basso costo del composto inertizzante e del trattamento. 11)Facile-rapida applicazione del composto inertizzante e in condizioni climatiche naturali. 12)Rapido effetto di stabilizzazione del trattamento, ottimi risultati prove di lisciviazione. 13)Limitato utilizzo e consumo di energia. 14)Trattamento con procedimento a freddo ed effettuato nello stesso ambiente di raccolta. 15)Nessuna produzione di calore, fumi e di sostanze nocive . 16)Sistema di trattamento semplice ed assenza di residui di lavorazione. Il Trattamento Inertizzante potrà essere effettuato per qualsiasi Rifiuto RSU tal quale ed anche per rifiuti: - CDR - FOS - CSS - CONSIDERAZIONI – PRECISAZIONI In merito all’attuale smaltimento dei rifiuti da immettere in discarica, si rilevano ed evidenziano i vantaggi di non dover effettuare la colmatura dei rifiuti in discarica con strati di terra dello spessore di circa 15-25cm, (in base allo strato di rifiuti depositati) con notevole abbattimento-eliminazione dei costi di prelievo, trasporto e spargimento della terra e soprattutto non riducendo la capienza della discarica che può quindi immagazzinare un quantitativo superiore di rifiuti rispetto al quantitativo preventivato nel caso di utilizzazione di strati di terra per ricoprire i rifiuti ed eliminare i problemi di odori sgradevoli e di putrescenza dei rifiuti. Per tutte le Regioni d’Italia e del Mondo sarebbe auspicabile per la tutela della salute pubblica e per la tutela dell'ambiente che tutti i rifiuti da immettere in discarica e tutti i rifiuti da depositare ed utilizzare come combustibile possano ricevere il trattamento di passivazione ed inertizzazione , in tal modo dopo un determinato periodo in centri di stoccaggio temporanei sarà possibile estrarre ogni elemento utile e riciclabile dai rifiuti, con elevati guadagni e minor sprechi di materie prime e successivamente l'organico residuo, secco ed inertizzato, potrà essere del tutto eliminato i differenti maniere. Il Metodo Brevettato di Passivazione, Stabilizzazione e Inertizzazione risulta di facile applicazione, efficiente e rapido nel risultato, economico nel trattamento, veloce nel procedimento, riduce o elimina la marcescenza ed i cattivi odori, evita o limita la cessione di metalli pesanti e cationi. E’ un trattamento a freddo senza emissione di fumi, senza alterare le caratteristiche dei rifiuti trattati, con esiguo impiego di energia e consente sia la produzione di energia con combustione dei rifiuti ad elevato potere calorico che altri utilizzi, potendo così annullare la quantità annua di rifiuti prodotta e quindi risolvere le problematiche dei rifiuti prodotti giornalmente ma anche le problematiche legate ai rifiuti già accumulati e depositati in quanto verrebbero inertizzati senza produrre più cattivi odori e pertanto non solo migliorando l'ambiente ma anche recuperando quei luoghi malsani rendendoli meno inquinanti ed aggressivi e volendo anche recuperabili . Di certo è che questo sistema di inertizzazione dei RSU urbani, possiede vari requisiti favorevoli e positivi quali : - Basso costo di realizzazione, facile sistema di inertizzazione, riduzione quasi totale della puzza, della marcescenza, della putrescenza, dei percolati, dei metalli pesanti. - Possibilità dopo l'essiccazione o anche da umidi di poter essere lavorati estraendo tutti i materiali riciclabili in tal modo si ottiene una raccolta differenziata completa e totale del 100%, senza effettuare il sistema Porta a Porta e quindi abbattendo i costi, infine il rifiuto organico inertizzato che residua potrà essere utilizzato come concime in quanto è pulito oppure potrà essere immesso in termovalorizzatori possedendo elevato potere calorico per ottenere energia. Inoltre aspetto fondamentale è che operando in tale maniera si eliminano completamente le discariche non si avrà più pertanto nessun rifiuto residuale e ogni anno verrà annullata la quantità di Rifiuti raccolta nei centri urbani con smaltimento totale e con il massimo della raccolta differenziata. Come è possibile constatare sono tutti requisiti importanti e vantaggiosi per l’ambiente e per tutti. Dott. Ing. Pasquale Bianchi IMPORTANTE Con tale Invenzione l'Italia è in anticipo rispetto all'Europa di ben 15 anni rispetto a quanto indicato e richiesto dalle Direttive Europee n.850 e n.851 del luglio 2018 in merito: 1) al tipo di discariche, 2) ai rifiuti da smaltire, 3) alla raccolta differenziata,4) al trattamento e gestione preliminare dei rifiuti, 5) alla riduzione dei rifiuti da immettere in discarica,6) all'energia da ricavare. Le Direttive Europee Sono entrate in vigore il 4 luglio 2018 e gli Stati membri dovranno recepirle entro il 5 luglio 2020. Le quattro direttive del “pacchetto economia circolare”, pubblicate sulla Gazzetta ufficiale dell’Unione europea del 14 giugno 2018, che modificano 6 precedenti direttive su rifiuti (2008/98/Ce), imballaggi (1994/62/Ce), discariche (1999/31/Ce), rifiuti elettrici ed elettronici (2012/19/Ue), veicoli fuori uso (2000/53/Ce) e pile (2006/66/Ce). DIRETTIVE EUROPEE Tra gli obiettivi delle nuove direttive è previsto il riciclo entro il 2025 per almeno il 55% dei rifiuti urbani (60% entro il 2030 e 65% entro il 2035) e parallelamente si vincola lo smaltimento in discarica (fino ad un massimo del 10% entro il 2035). Il 65% degli imballaggi dovrà essere riciclato entro il 2025 e il 70% entro il 2030. I rifiuti tessili e i rifiuti pericolosi delle famiglie (come vernici, pesticidi, oli e solventi) dovranno essere raccolti separatamente dal 2025 e, sempre a partire dal 2025, i rifiuti biodegradabili dovranno essere obbligatoriamente raccolti separatamente o riciclati a casa attraverso il compostaggio. Per quel che riguarda la discarica, il pacchetto Ue limita la quota di rifiuti urbani da smaltire a un massimo del 10% entro il 2035. La strategia a lungo termine è quella di coinvolgere le aziende nel realizzare prodotti con materiali nuovi, interamente riutilizzabili e che quindi non generino scarti, mentre quella a breve e medio termine è gestire gli scarti prodotti in modo più responsabile, attraverso il riutilizzo ed il riciclo. L'innovativo sistema Inertizzante consente di adempiere a tutto quanto previsto dalle direttive europee con 15 anni di anticipo e di essere così primi in Europa. Ing.
Pasquale Bianchi - BREVETTO - DIRITTI D’AUTORE “ STABILIZZAZIONE - INERTIZZAZIONE - PASSIVAZIONE DEI RIFIUTI RSU “ TRATTAMENTO DI ASPERSIONE, IRRORAZIONE A PIOGGIA DEI RIFIUTI DA IMMETTERE IN CENTRI DI STOCCAGGIO, PER OTTENERE CONCIME, TERRE ORGANICHE E PER PRODURRE ENERGIA CON I TERMOVALORIZZATORI. In alternativa allo smaltimento dei rifiuti in discarica, è possibile effettuare il trattamento di inertizzazione dei rifiuti con sistema a “PIOGGIA” (simile all’aspersione-irrorazione di acqua sui prati) con liquido inertizzante, ottenendo ottimi risultati in merito alla riduzione dei cattivi odori, della marcescenza dei rifiuti, presenza di insetti, oltre che valorizzare i rifiuti estraendo tutte le materie riciclabili o utili e non avendo più residuo da smaltire in discarica. Ma oltre al semplice Sistema di Inertizzazione, la realizzazione dell’Impianto di Trattamento presenta un basso costo ed anche il Costo del Trattamento a Pioggia risulta esiguo di circa 3-4 centesimi di euro (0,03 - 0,04 €/kg) per 1 kg di rifiuto, effettuando una breve aspersione della soluzione per mezzo di idranti o irroratori fissi o mobili ad ogni immissione di rifiuti. In particolare oltre al rispetto delle Direttive 1999/31/CE del 16.07.99 – 16.07.2001, Regolamento 1882/2003(CE) del 20.11.03 e Decreto n°36 del 13.01.03, Decreto Legislativo 3 aprile 2006, n.152 e inoltre si recepiscono le Direttive Europee n.850 e n.851 del 2018 relative alla normativa Europea : GUUE del 14 Giugno 2018. Entrata in vigore: 4 luglio 2018. Le quattro direttive del "pacchetto economia circolare" sono state pubblicate in GUUE del 14 Giugno 2018 e dovranno essere recepite dagli Stati membri entro il 5 luglio 2020. Gli obiettivi di riciclaggio previsti: 1) rifiuti urbani: entro il 2025 almeno il 55%, entro il 2030 il 60% ed entro il 2035 il 65%; 2) discariche: fino a un massimo del 10% entro il 2035 (in diminuzione); 3) riciclaggio imballaggi: 65% degli imballaggi entro il 2025 e il 70% entro il 2030; 4) rifiuti tessili e i rifiuti pericolosi delle famiglie: dovranno essere raccolti separatamente ; 5) rifiuti biodegradabili: dovranno anche essere raccolti separatamente o riciclati a casa attraverso il compostaggio; Le caratteristiche specifiche del trattamento inertizzante a pioggia, possono indicarsi : CARATTERISTICHE RIFIUTI INERTIZZATI CON TRATTAMENTO A PIOGGIA 1) Assenza o riduzione di odori sgradevoli dei rifiuti dopo brevissimo tempo dal trattamento. 2) Assenza o riduzione di marcescenza-putrescenza, di insetti ed animali particolari. 3)Stabilizzazione-inertizzazione dei rifiuti trattati con eliminazione o riduzione della dispersione di metalli pesanti-cationi. 4) Ottimizzazione e maggior estrazione-produzione di biogas. 5) Percolazione delle sostanze inertizzanti con frequente stabilizzazione dei vari strati. 6) Inalterabilità alla combustione dei rifiuti inertizzati e miglioramento dei fumi. 7) Composto inertizzante non infiammabile, non combustibile e non inquinante. 8)Ottimizzazione caratteristiche chimico-fisiche della superficie e strati del terreno di fondo 9) Volume inalterato della capacità-capienza di riempimento dei luoghi di deposito. 10)Basso costo del composto inertizzante e del trattamento. 11)Facile-rapida applicazione del composto inertizzante e in condizioni climatiche naturali. 12)Rapido effetto di stabilizzazione del trattamento, ottimi risultati prove di lisciviazione. 13)Limitato utilizzo e consumo di energia. 14)Trattamento con procedimento a freddo ed effettuato nello stesso ambiente di raccolta. 15)Nessuna produzione di calore, fumi e di sostanze nocive . 16)Sistema di trattamento semplice ed assenza di residui di lavorazione. Il Trattamento Inertizzante potrà essere effettuato per qualsiasi Rifiuto RSU tal quale ed anche per rifiuti: - CDR - FOS - CSS - CONSIDERAZIONI – PRECISAZIONI In merito all’attuale smaltimento dei rifiuti da immettere in discarica, si rilevano ed evidenziano i vantaggi di non dover effettuare la colmatura dei rifiuti in discarica con strati di terra dello spessore di circa 15-25cm, (in base allo strato di rifiuti depositati) con notevole abbattimento-eliminazione dei costi di prelievo, trasporto e spargimento della terra e soprattutto non riducendo la capienza della discarica che può quindi immagazzinare un quantitativo superiore di rifiuti rispetto al quantitativo preventivato nel caso di utilizzazione di strati di terra per ricoprire i rifiuti ed eliminare i problemi di odori sgradevoli e di putrescenza dei rifiuti. Per tutte le Regioni d’Italia e del Mondo sarebbe auspicabile per la tutela della salute pubblica e per la tutela dell'ambiente che tutti i rifiuti da immettere in discarica e tutti i rifiuti da depositare ed utilizzare come combustibile possano ricevere il trattamento di passivazione ed inertizzazione , in tal modo dopo un determinato periodo in centri di stoccaggio temporanei sarà possibile estrarre ogni elemento utile e riciclabile dai rifiuti, con elevati guadagni e minor sprechi di materie prime e successivamente l'organico residuo, secco ed inertizzato, potrà essere del tutto eliminato i differenti maniere. Il Metodo Brevettato di Passivazione, Stabilizzazione e Inertizzazione risulta di facile applicazione, efficiente e rapido nel risultato, economico nel trattamento, veloce nel procedimento, riduce o elimina la marcescenza ed i cattivi odori, evita o limita la cessione di metalli pesanti e cationi. E’ un trattamento a freddo senza emissione di fumi, senza alterare le caratteristiche dei rifiuti trattati, con esiguo impiego di energia e consente sia la produzione di energia con combustione dei rifiuti ad elevato potere calorico che altri utilizzi, potendo così annullare la quantità annua di rifiuti prodotta e quindi risolvere le problematiche dei rifiuti prodotti giornalmente ma anche le problematiche legate ai rifiuti già accumulati e depositati in quanto verrebbero inertizzati senza produrre più cattivi odori e pertanto non solo migliorando l'ambiente ma anche recuperando quei luoghi malsani rendendoli meno inquinanti ed aggressivi e volendo anche recuperabili . Di certo è che questo sistema di inertizzazione dei RSU urbani, possiede vari requisiti favorevoli e positivi quali : - Basso costo di realizzazione, facile sistema di inertizzazione, riduzione quasi totale della puzza, della marcescenza, della putrescenza, dei percolati, dei metalli pesanti. - Possibilità dopo l'essiccazione o anche da umidi di poter essere lavorati estraendo tutti i materiali riciclabili in tal modo si ottiene una raccolta differenziata completa e totale del 100%, senza effettuare il sistema Porta a Porta e quindi abbattendo i costi, infine il rifiuto organico inertizzato che residua potrà essere utilizzato come concime in quanto è pulito oppure potrà essere immesso in termovalorizzatori possedendo elevato potere calorico per ottenere energia. Inoltre aspetto fondamentale è che operando in tale maniera si eliminano completamente le discariche non si avrà più pertanto nessun rifiuto residuale e ogni anno verrà annullata la quantità di Rifiuti raccolta nei centri urbani con smaltimento totale e con il massimo della raccolta differenziata. Come è possibile constatare sono tutti requisiti importanti e vantaggiosi per l’ambiente e per tutti. Dott. Ing. Pasquale Bianchi IMPORTANTE Con tale Invenzione l'Italia è in anticipo rispetto all'Europa di ben 15 anni rispetto a quanto indicato e richiesto dalle Direttive Europee n.850 e n.851 del luglio 2018 in merito: 1) al tipo di discariche, 2) ai rifiuti da smaltire, 3) alla raccolta differenziata,4) al trattamento e gestione preliminare dei rifiuti, 5) alla riduzione dei rifiuti da immettere in discarica,6) all'energia da ricavare. Le Direttive Europee Sono entrate in vigore il 4 luglio 2018 e gli Stati membri dovranno recepirle entro il 5 luglio 2020. Le quattro direttive del “pacchetto economia circolare”, pubblicate sulla Gazzetta ufficiale dell’Unione europea del 14 giugno 2018, che modificano 6 precedenti direttive su rifiuti (2008/98/Ce), imballaggi (1994/62/Ce), discariche (1999/31/Ce), rifiuti elettrici ed elettronici (2012/19/Ue), veicoli fuori uso (2000/53/Ce) e pile (2006/66/Ce). DIRETTIVE EUROPEE Tra gli obiettivi delle nuove direttive è previsto il riciclo entro il 2025 per almeno il 55% dei rifiuti urbani (60% entro il 2030 e 65% entro il 2035) e parallelamente si vincola lo smaltimento in discarica (fino ad un massimo del 10% entro il 2035). Il 65% degli imballaggi dovrà essere riciclato entro il 2025 e il 70% entro il 2030. I rifiuti tessili e i rifiuti pericolosi delle famiglie (come vernici, pesticidi, oli e solventi) dovranno essere raccolti separatamente dal 2025 e, sempre a partire dal 2025, i rifiuti biodegradabili dovranno essere obbligatoriamente raccolti separatamente o riciclati a casa attraverso il compostaggio. Per quel che riguarda la discarica, il pacchetto Ue limita la quota di rifiuti urbani da smaltire a un massimo del 10% entro il 2035. La strategia a lungo termine è quella di coinvolgere le aziende nel realizzare prodotti con materiali nuovi, interamente riutilizzabili e che quindi non generino scarti, mentre quella a breve e medio termine è gestire gli scarti prodotti in modo più responsabile, attraverso il riutilizzo ed il riciclo. L'innovativo sistema Inertizzante consente di adempiere a tutto quanto previsto dalle direttive europee con 15 anni di anticipo e di essere così primi in Europa. Ing.

Marketplace

Eventi