H2biz - International Business HUB
Fondo di Private Equity per le PMI
Fondo di Private Equity per le PMI

Fornitore      Antonio Censabella

Settore: Credito e finanza


Condividi   |   Consiglia   |   Inoltra


"Fondo di private equity con capacita' totale 45 mln €, seleziona in tutta Italia aziende con fatturato indicativamente non inferiore a 7-8 milioni di euro, operanti in tutti i settori (ad esclusione di quello immobiliare), caratterizzate da una buona redditività operativa attuale o potenziale e con un piano di sviluppo ambizioso e credibile. L'importo massimo di ciascun investimento non può superare i 6 €/mln (minimo 2 mln €); qualora un'iniziativa presenti esigenze finanziarie maggiori, possiamo realizzare coinvestimenti coinvolgendo altri fondi. Per il successo delle operazioni di investimento sono stati perfezionati accordi con numerosi Centri di ricerca, Università, Distretti ed Incubatori d'impresa in Italia, Europa, negli Stati Uniti D'America ed in Asia. Si elencano di seguito una serie di parametri indicativi utilizzati dal fondo per una prima selezione di aziende potenzialmente interessanti per le operazioni di private equity : - localizzazione: Italia meridionale e Isole, compreso Lazio e Abruzzo. Il fondo può investire anche in aziende localizzate nel resto d'Italia purché già operative o con un programma di sviluppo in aree del Sud Italia; - fatturato: superiore ai 7-8 €/mln. In realtà, prendiamo in considerazione anche aziende con fatturato non molto inferiore (5/6 mln €) purché abbiano conseguito una crescita dimensionale elevata negli ultimi esercizi (almeno 20% all'anno) e presentino, oltre a un ambizioso e sostenibile piano di sviluppo, le caratteristiche elencate di seguito; - marginalità operativa: Ebitda/Fatturato pari ad almeno il 10-12%. Qualora la marginalità sia inferiore, eventualmente anche per fenomeni contingenti, prendiamo comunque in considerazione l'analisi di un'azienda purché abbia un piano di sviluppo ambizioso ma credibile; - indebitamento: rapporto PFN/Ebitda non superiore a 4-4,5 x. (si legge 4 4,5 PER) Si elencano le informazioni che dovrebbero essere contenute in un Executive Summary (eventualmente con informazioni indicative da approfondire in una fase successiva) al fine di definire un quadro più chiaro e preciso di ogni iniziativa che si intendera' presentare: - storia dell'azienda; - proprietà e manager con indicazione della struttura organizzativa; - risultati economico-finanziari di sintesi degli ultimi 3-5 anni; - business di riferimento; - principali competitors con indicazione del posizionamento dell'azienda (punti di forza e di debolezza, minacce ed opportunità); - business plan con indicazione dei presupposti e delle ipotesi di base, nonché con i prospetti con le previsioni sui risultati economico-finanziari per i primi tre esercizi; - investimenti articolati per categoria di spesa e anno; - capitale richiesto a un fondo di private equity; - capitali che i soci intendono investire. Tali informazioni sono necessarie per verificare se ogni iniziativa è coerente con le nostre politiche e i vincoli di investimento del fondo. Si ricorda altresi' che nei casi in cui l'indebitamento aziendale dovesse avere un rapporto PFN/Ebitda superiore a 5 x non sara' eseguibile alcuna operazione di investimento, ma altresi l'operazione di Turnaround (Ristrutturazione aziendale). Gli interessati potranno richiedere i format standard di Executive Summary per accedere al mercato del capitale di rischio scrivendo alla casella postale indicata nella signature in fondo a questo post. "