H2biz - International Business HUB
Fondo di Investimenti per le aziende della regione Lazio
Fondo di Investimenti per le aziende della regione Lazio

Fornitore      Antonio Censabella

Settore: Credito e finanza


Condividi   |   Consiglia   |   Inoltra


"Il Fondo PMI Regione Lazio è uno strumento che investe nel capitale di rischio delle imprese esclusivamente insieme a Co-investitori privati indipendenti rispetto alle PMI richiedenti l'intervento. Tali Co-investitori dovranno essere individuati direttamente dalle PMI interessate prima della formale presentazione della richiesta di intervento. La durata complessiva del Fondo è fissata in 10 anni, ed il periodo di investimento avrà termine nel 2015 (salvo proroghe), mentre l'intervento in ogni singola impresa è per un massimo di 5 anni. Il fondo assume, insieme ai Co-investitori, partecipazioni minoritarie (massimo 49,9%) nel capitale di rischio di PMI nelle fasi di: - early stage (che comprende il seed e lo start-up di nuove aziende) - expansion (per supportare la crescita di aziende già esistenti). Gli interventi sono effettuati in via prioritaria attraverso: - equity, ovvero la sottoscrizione di partecipazioni (quote/azioni) in aumento di capitale sociale; - quasi equity (sottoscrizione di prestiti obbligazionari convertibili/partecipativi o similari di nuova emissione). L'intervento massimo del Fondo e dei Co-investitori (insieme e sotto qualsiasi forma) in ogni singola impresa non potrà superare l'ammontare di € 2.500.000 su un periodo di 12 mesi, con il limite massimo di: - un unico ciclo di investimento per le medie imprese in fase di expansion - due cicli di investimento per tutte le altre imprese. Sono esclusi interventi che rappresentano meri finanziamenti delle passività, l'acquisto di strumenti finanziari già sottoscritti e le operazioni di buy out. I DESTINATARI I destinatari sono esclusivamente le Piccole e Medie Imprese, costituite o costituende. Le imprese devono essere industriali o di servizi alle imprese e devono avere programmi di sviluppo caratterizzati da contenuti innovativi significativi. Le PMI, dal punto di vista operativo, devono essere localizzate, o dovranno localizzarsi, nel territorio della regione Lazio. Le imprese devono essere economicamente e finanziariamente sane, con esclusione delle imprese in difficoltà. LE STRATEGIE DI INVESTIMENTO I finanziamenti sono focalizzati sl'innovazione e sono rivolti al più ampio numero di settori; ad eccezione di alcuni settori esclusi. Tra le opportunità di investimento, il Fondo privilegerà quelle che riguardano: - l'avvio di nuove imprese, sopratutto se derivanti da spin-off della ricerca e da trasferimenti tecnologici; - imprese detentrici di brevetto, nuova tecnologia di prodotto/processo/servizio o che abbiano avviato rapporti di partenariato con Venture Capitalists, Business Angels accreditati presso EBAN/IBAN, Università e Centri di Ricerca, aziende anche di medie o grandi dimensioni intenzionate a favorire operazioni di spin-off localizzati nel Lazio; - i settori di attività ritenuti strategici dalla Regione Lazio, ovvero Aerospazio, Chimica/Farmaceutico, Bioscenze/Biotecnologie, Energia, ICT ed audiovisivo, Economia del Mare, del Turismo e dei Servizi Culturali; - la crescita dimensionale, anche attraverso le aggregazioni tra più PMI, ed il supporto al ricambio generazionale; - le PMI localizzate nelle così dette 'Zone Assistite' del Lazio e quelle i cui programmi prevedono incrementi occupazionali significativi, soprattutto rivolti verso le donne e/o i soggetti svantaggiati; - la riconversione da settori militari a settori civili; - imprese disponibili alla trasformazione in Società per Azioni. I BENEFICI PER LE PMI Oltre all'apporto finanziario la PMI può godere di altri benefici indiretti derivanti da un intervento attraverso lo strumento del capitale di rischio, quali: - aumentare la patrimonializzazione della propria azienda; - migliorare i propri 'rating' bancari e, conseguentemente, poter accedere a maggiori affidamenti e/o migliori condizioni; - migliorare la propria immagine verso gli stakeholders aziendali (interni ed esterni); - avere un primo approccio, più leggero, con gli strumenti di Capitale di Rischio; - avere un partner azionario meno invasivo che aiuta l'azienda a strutturarsi managerialmente; - disporre di uno strumento che non preclude l'accesso ad altri finanziamenti di tipo agevolato. Gli interessati potranno richiedere il Kit - Startup scrivendo alla casella postale indicata nella signature in fondo a questo post. - Non esitate a contattarmi per qualunque altra informazione al riguardo. "


Streaming

Francesco Bilotta ha modificato il suo profilo
Alessio Macca ha modificato il suo profilo
Alessio Macca ha modificato il suo profilo
23 HB è iscritto a H2Biz!
Alberto Gallo ha richiesto informazioni Ricerca fornitori qualificati in 18 settori
Ricerca fornitori qualificati in 18 settori
H2biz ha ricevuto mandato da 7 aziende italiane con fatturato superiore ai 5...

Marketplace

Eventi