H2biz - International Business HUB
VelaPagaia - Sistema antiribaltamento per Kayak
VelaPagaia - Sistema antiribaltamento per Kayak

Inserito da      InReteBusiness

Settore: Nautica e Shipping

Inserito il 24-05-2019

Piattaforma: Idee da finanziare


Condividi   |   Consiglia   |   Inoltra


Vela Pagaia è una tecnologia completamente meccanica che combina la forza del vento a quella delle braccia in sicurezza e serenità. Depotenzia in automatico la vela e la deriva, impedendo all’acqua di invadere il mezzo nautico e di ribaltarsi.

Vela Pagaia è l'unico prodotto velico a livello mondiale che prevede un sistema anti scuffiamento per la gestione automatica della criticità dello sbandamento, senza intervento diretto del utente, in tutti i mezzi nautici senza bulbo e monoscafo.

FAQ

VelaPagaia si può applicare su tutti i kayak?
Il kayak a vela non è indicato certamente per un'attività "kayak maratona", con un pozzetto al di sotto di 60-55cm, mentre è adattissimo per un kayak touring ed, in generale, per i kayak da grandi carichi, con buona stabilità primaria che facilita e giustifica l’utilizzo di Velapagaia. Potrebbe essere la soluzione ideale per kayak lenti e pesanti, ma molto comodi, che tra l’altro in generale sono quelli più a buon mercato, commercializzati nella grande distribuzione, ed indicati ai principianti. Il sistema VelaPagaia è sicuramente molto adatto per i kayak doppi, grazie all’ampia superfice delle vele utilizzate da Velapagaia.

Perché veleggiare con Velapagaia dà serenità?
La paura, specialmente con i kayak chiusi è quella di rovesciarsi. Andare a testa sotto con tutta la canoa e la vela sopra! Quando il kayak sbanda per un onda improvvisa, già si entra in uno stato di preallarme! Se si aggiunge pure il vento, che spinge sulla vela,la situazione potrebbe diventare critica ed entriamo in panico!
Applicando il sitema VelaPagaia sappiamo che essa non ci tradirà mai. Possiamo contare su un grande elemento di sicurezza, che si attiva quando ne abbiamo più bisogno. senza fare nulla, tutto avviene automaticamente. Se improvvisamente ci accorgiamo di aver perso controllo della vela, e ci sentiamo trascinati via senza poter governare il mezzo, sappiamo che basta alzare una cima ed il trascinamento finisce all’istante, perche la vela e albero vengono immediatamente ammainati.
Se non si abbatte, a causa del vento che la tiene ancora alta lo si fpuò fare facilmente a mano, all’istante, senza sforzo! A volte ci si può distrarre... per salutare un amico, cambiarsi la maglia, per bere un sorso dalla nostra borraccia o magari il vento è rafficato e cambia di direzione repentinamente...In qualsiasi caso o condizione puoi contare sempre su VelaPagaia!​ Una virata con forte vento, una strambata non voluta...Sempre!...Velapagaia risolve, senza che tu intervenga, ogni imprevisto.

E' possibile risalire il vento con Velapagaia?
E’ possibile andare contro vento,con vela pagaia? E’ esperienza comune che pagaiare contro vento impone una maggiore fatica, e una difficoltà a mantenere una direzione, che dipende anche dalla forma del ns kayak, più esposto al vento,meno chigliato: più difficoltà, meno esposto,più chigliato: meno difficoltà. Ma l’aggiunta di Vela pagaia cambia drasticamente questa regola, perché?

1) La vela e la deriva ci permette di avere una andatura di bolina, e quindi “zigzagando” possiamo risalire il vento, ma con questa andatura dobbiamo avere tempo per farlo, e uno spazio di manovra sufficiente, ma al contempo lo sforzo lo fa la vela.

2) Se non abbiamo questo tempo, e questo spazio, la soluzione è togliere la vela, stivare, albero e vela, nel kayak,o sulla coperta, quindi procedere pagaiando, ma con l’aiuto della deriva di vela pagaia, che è in grado di mantenere la prua, nella direzione voluta, annullando l’azione di scarroccio del vento sul kayak. Cosa che il timone non risolve, e anzi aggravia il lavoro di pagaiare per una maggiore resistenza all’avanzamento.​ Come puo fare tutto questo una sola semplice deriva? Tutto questo è possibile perché solo la deriva di vela pagaia è regolabile, verso prua o verso poppa, offre pochissima resistenza all’avanzamento, e non teme il contatto con ostalcoli, fondo o scogli, anche lateralmente. Inoltre è sempre possibile aggiungere la seconda deriva di poppa che si comporta quindi come uno “skegg” che invece è disponibile solo per kayak estremamente costosi e tecnici. Perciò non abbiamo neanche più la necessità di mantenerci nell’angolo morto durante la pagaiata contro vento anche con un kayak non direzionale e che soffre il vento, cio ci permettere discegliere liberamente le ns traiettorie, o tenendo solo conto della direzione delle onde.

Perché Velapagaia è versatile, economico, universale e compatto?

1) Versatile: accetta qualsiasi vela da due a tre metri quadri. E quindi affronta un range molto ampio della forza del vento da pochi nodi a 20 nodi.
2) Economico perché non ha bisogno distabilizzatori.
3) Universale non utilizza un kayak dedicato ma si applica in tutti, e per tutte le vele e per tutte le andature.
4) Compatto con una piccola appicazione risolve il roblema di avere un albero fino a tre metri e 15 cm,che invece in modo tradizionale avrebbe bisogno di un alloggiamento predisposto fisso e rinforzato.

Quali sono le regolazioni possibili?
Vela pagaia è l’unico kit che da la possibilità della regolazione totale del sistema velico. In generale tutti i sistemi velici hanno dei punti vincolati, che non sono modificabili perché strutturali,e ancor più per un kit velico. Tuttavia un kayak è estremamente condizionato dal mare e dal vento, e quindi è importantissimo che il kit velico applicato dia la possibilità di una sua totale regolazione, cosa che invece è escluso per tutti gli altri kit esistenti, ciò ne limita enormemente l’utilità.

Le regolazioni possibili sono:

A) Quelle strutturali.
B) Quelle funzionali. (Tutte quelle che possiamo scegliere anche durante la funzione, quindi in mare.)

A) Strutturali:

1) secondo la dimensione in lunghezza del kayak, è possibile scegliere dove posizionare i vari elementi del kit, perche essi non hanno delle posizioni vincolanti.
2) Secondo la larghezza del kayak, la forza del vento, la propria propulsione al rischio del ribaltamento è possibile regolare la sensibilità del sistema antisbandamento.

B) Funzionali:
1) Altezza della vela dal kayak.
2) Superficie della vela.
3) Posizionamento della vela
4) Posizionamento della deriva.
5) Vincolo di oscillazione dell’albero.
6) Uso del boma.
7) Inclinazione della scotta.

L’uso di queste regolazioni permette di mantenere efficiente l’andatura voluta.

E' necessario il timone?
Il timone assume sempre più importanza all’aumentare della grandezza della vela o del vento. Il timone alleggerisce molto il lavoro di correzione della andatura.

Per informazioni e contatti: Aldo Di Matteo (InReteBusiness).


Streaming

eurotalenti European Funds: The advanced training course in European planning to learn how to obtain European resources. The practical training course to broaden the skills in this highly remunerative and well-demanded sector in the labor market. Special online training and insertion in the short-list European https://lnkd.in/d8A9Kh5
eurotalenti EUROTALENTI centro studi PROGETTI & FORMAZ.EUROPEA @EUROTALENTI Fondi Europei: Il corso di alta formazione in europrogettazione per apprendere come ottenere le risorse http://europee.Il percorso formativo pratico per ampliare le competenze in questo settore altamente remunerativo .Speciale edizione on line https://lnkd.in/d8A9Kh5 #formazione #sicurezza #laboratorio #master #manager #pmi #online #sport #catanzaro #lavoro # #culturali #europrogettazioni #lavora #crescita
MASSIMO ROSSI ha inserito un prodotto ERP

Marketplace

Eventi