H2biz - International Business HUB
Byxee
Byxee

Inserito da      Byxee

Settore: Start up

Piattaforma: Idee da finanziare


Condividi   |   Consiglia   |   Inoltra


"Buongiorno, siamo una startup appena nata (agosto 2015) che ha però alle spalle due anni di studio e di progettazione sostenuti con nostre risorse. Abbiamo realizzato una tecnologia e un relativo dispositivo che, installato sul manubrio di un veicolo a due ruote (bici, moto, scooter, ecc) osserva la strada con una piccola telecamera e riconosce in anticipo gli eventuali pericoli (buche, dossi e dislivelli, ostacoli improvvisi fissi o in movimento, solchi, rotaie, ecc.). Quindi avvisa/allerta in anticipo il conducente per permettergli di valutare la situazione ed agire di conseguenza per evitare rischi, cadute e danni a sé stessi, ad altri e al proprio mezzo. Il dispositivo ha le dimensione di una piccola torcia, è dotato di una propria batteria ricaricabile (con 30 ore di autonomia) e di un sistema di visione che usa risorse hardware e software davvero minime. Siamo due soci da sempre appassionati di elettronica digitale e di intelligenza artificiale. La startup e la tecnologia di visione sono nate proprio sfruttando questa nostra base comune che ci ha permesso di ideare metodi trasversali e intelligenti per semplificare le necessità di elaborazione, ridurre le dimensioni del dispositivo e limitare davvero al minimo le risorse hardware ed energetiche. L'intento del nostro lavoro è quello di riuscire ad innovare il settore delle due ruote con un dispositivo a basso costo che può fare la differenza in termini di sicurezza. Lo definiamo per questo il ""primo dispositivo di sicurezza attiva per le due ruote"". Ogni anno migliaia di persone subiscono le conseguenze, spesso anche serie o estreme, di cadute o incidenti causati da buche e cattive condizioni stradali. Il nostro dispositivo non vuole sostituire l'attenzione che il conducente deve avere nei confronti della strada ma vuole essere un occhio in più, instancabile e sempre attento, che che osserva la strada per allertare in anticipo e permettere di evitare possibili situazioni di rischio. I settaggi disponibili permettono di definire a propria discrezione i margini di intervento, intesi come sensibilità, dimensione dei pericoli sull'asfalto, campo di visione, frequenza massima degli avvisi, ecc. Il dispositivo può usare segnalazioni acustiche, visive o con vibrazione. Abbiamo poi pensato a dispositivi con caratteristiche diversificate per segmentare il mercato: per utilizzo ""pro"" con bici da corsa, per normali utilizzi cittadini, per bici con seggiolino e bimbo on board, per bici elettriche e per scooter la cui velocità di percorrenza è più elevata. Il nostro intento è inoltre quello di proporre la stessa tecnologia per permettere interazioni adattive del veicolo, tarando ad esempio opportunamente in tempo reale/in anticipo le sospensioni del mezzo non appena il sistema di visione riconosce una buca, un dosso, un tratto con diversa aderenza, ecc. Riteniamo che le applicazioni possano essere molteplici sia in modalità B2B che B2C e che si possa agire attivamente sul settore della sicurezza ma anche su quello delle performance e negli ambiti dell'utilizzo sportivo (oltre a tanti altri settore, come ad esempio i veicoli elettrici per disabili, le carrozzine, ecc.) Crediamo poi che data l'enorme quantità (e utilizzo) di veicoli a due ruote, il mercato mondiale abbia grandi potenzialità anche perché è ancora vergine nel settore della sicurezza attiva, nel riconoscimento dei pericoli e nell'interazione con il conducente. Abbiamo provato anche condotto un test autonomo tramite crowdfunding, facendo sempre tesoro degli errori e delle esperienze acquisite. Ci crediamo davvero e per questo, pur avendo esaurito le nostre risorse, continuiamo a farci conoscere, cercando investitori, potenziali partner industriali, distributori e appassionati che vogliano condividere professionalmente con noi questa esperienza. Ringraziamo per l'attenzione e per l'opportunità. Riccardo e Andrea "


Streaming

GIUSEPPE ANTONIO NICOTRA RICERCA DI AZIENDE INTERESSATE ALLA TUNISA NEL SETTORE DELLE ENERGIE ALTERNATIVE E DELL'EFFICIENTAMENTO ENERGETICO. Per info contatteci alla mail ceo@nicotrabusinessdevelopment.eu
GIUSEPPE ANTONIO NICOTRA TUNISIA - LE ENERGIE RINNOVABILI: PRIORITÀ NAZIONALE PER IL PRIMO MINISTRO TUNISINO CHAHED La sfida energetica è uno dei principali obiettivi dell’attuale governo tunisino. La Tunisia è divenuto un paese importatore di energia e l'aumento dei prezzi del petrolio è un pesante onere per l'economia nazionale, motivo per il quale è diventato necessario sviluppare fonti alternative.
Roberto Profumo Catelli ha modificato il suo profilo
Roberto Profumo Catelli è iscritto a H2Biz!

Marketplace

Eventi