H2biz - International Business HUB

pietro greppi

Freelance studio greppi
Professionista
Marketing e comunicazione
COCCONATO (AT) - Italia

Profili simili (354)

Nessuna

alberto guli

Aldo D'Ag...


Alessandr...

Alessandr...

Alessandr...


Alessandr...

Alessandr...

Alessandr...


Alessandr...

Alessandr...

Alessandr...


Alessandr...

Alessandr...

Alessia U...


Alexia Al...

Alfredo P...

Amadeo Fu...


Visualizza tutti

  • Nome Azienda: studio greppi
  • Nome e Cognome: pietro greppi
  • CAP: 14023
  • Città: COCCONATO
  • Provincia: AT
  • Nazione: Italia
  • Lingua preferita: IT
  • Sito web: http://www.ad-just.it
  • Settore: Marketing e comunicazione

Descrizione

Pietro Greppi – ethical advisor

Vive a Cocconato, ma è veneto di origine, "milanese" di professione e si dedica da anni alla questione dell'etica in comunicazione in veste di consulente su questo tema, per orientare eticamente la comunicazione delle imprese e costruire la loro reputazione, a partire dalla comunicazione e dalla consapevolezza del ruolo sociale che ogni azienda ha sul territorio in cui opera.
La formazione della responsabilità personale di coloro che operano per un’impresa è uno degli obiettivi del suo operato.
Membro per 15 anni del Consiglio Direttivo dell'Associazione italiana dei pubblicitari, per 8 anni nel Consiglio Direttivo della Fondazione Pubblicità Progresso e per 4 anni nel Comitato di studio dello IAP Istituto di Autodisciplina Pubblicitaria, ha fondato nel '94 il giornale di strada non profit "Scarp de’ tenis", poi ceduto a Caritas e ancora oggi diffuso per strada a cura dei senza dimora nelle città metropolitane italiane... Sostiene da sempre che l’etica è un orientamento e un modo di agire che molti pensano sia un freno alla crescita, mentre invece è un acceleratore. Per introdurre questo tema, fra le altre cose, ha ideato un servizio di check-up per la comunicazione delle imprese che ha preso il nome di Adjust ed è consultabile su www.ad-just.it .
Su questi temi scrive su alcune testate. Una in particolare dove l’elenco dei suoi titoli è consultabile a questo link:
http://www.pubblicomnow-online.it/?s=greppi

Pietro Greppi Cell. 335 1380769 info@ad-just.it – www.ad-just.it
Consulente per l’etica nella comunicazione d'impresa
FONDATORE DI SCARP DE’ TENIS, LA PRIMA TESTATA DI STRADA NON PROFIT RIVOLTA AL DISAGIO SOCIALE
FONDATORE DEL METODO ADJUST www.ad-just.it PER IL CHECK-UP DELLA COMUNICAZIONE DELLE IMPRESE
Residenza professionale:
PIETRO GREPPI - strada Sartore 2 - frazione Tuffo
14023 Cocconato (ASTI)

Ufficio di riferimento a Milano: Via Salaino 7- 20144 MILANO

 

Curriculum vitae

IL PROFESSIONISTA E LA PERSONA

• Oggi 2018: Ethical advisor e formatore per la comunicazione e il marketing etici per lo sviluppo dell’impresa profit e non profit. Pubblico articoli sull’etica in comunicazione su vari blog e testate online del settore della comunicazione e dell’impresa.
• Fondatore del modello ADJUST (www.ad-just.it), il chek-up della comunicazione delle imprese.
• 1990-2008: Fondatore, direttore creativo, advisor, amministratore di Accademia PIGRECO - Agenzia di Comunicazione e Marketing e di consulenza per la comunicazione d’impresa e la comunicazione etica.
• 1994: Fondatore di Scarp de’ Tenis, primo giornale di strada poi ceduto a Caritas nel 1996 che ha ricevuto l’Ambrogino d’oro a Milano nel dicembre 2014 e il premio giornalistico Il Premiolino nel 2015.
• 1987-1990: Copywriter-Ghostwriter e Consulente per la comunicazione e il marketing commerciale e politico.
• 1981-1987: Responsabile CED ufficio marketing Banco di Roma Triveneto.
• 1979-1980: Ufficiale di complemento (13 mesi) presso il corpo di Artiglieria da montagna a Pontebba (Udine)

Corsi e formazione
• 2003: “Evoluzione del Management” Studio Mario Silvano – Milano
• 1999: Corso sullo sviluppo delle capacità decisionali
• Economia e commercio (8 esami)
• Ingegneria informatica (5 esami)
• Perito informatico (1976/1980)

Cariche istituzionali di settore a tutto il 2009:

• Membro del Consiglio Direttivo Nazionale TP - Associazione Italiana Pubblicitari Professionisti
• Membro TP nel Comitato di studio IAP - Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria
• Membro TP nel Consiglio direttivo della Fondazione Pubblicità Progresso

Per quanto riguarda questi impegni istituzionali di categoria, durante il mio incarico, dal 1994 e fino a tutto il 2009, ho promosso, per primo in Italia, numerosi convegni (a Milano, Verona e Venezia) sull’opportunità per le imprese di investire risorse dedicate alla comunicazione per sostenere il settore non profit in un processo di scambio di opportunità win/win. Tale stimolo scaturì successivamente un forte sviluppo di questo genere di interesse per le imprese profit oggi ancora in atto seppur parzialmente. Ho prodotto e stimolato alcuni incontri per diffondere l’attenzione e l’applicazione dell’etica nel mondo della comunicazione commerciale. Da uno di questi -una tavola rotonda con alcuni importanti esponenti del mondo della comunicazione, dell’università e delle ricerca- è stato tratto un documento adottato come libro di testo nel corso di Etica dell’Università di Ferrara poi diffusosi in numerose altre biblioteche universitarie.

Alcune attività di formazione condotte:

Formatore e consulente per la comunicazione, l’etica, il volontariato, la raccolta fondi nel profit e nel non-profit presso vari clienti profit e per:
• La Rete (onlus di Brescia);
• Casa della Carità Angelo Abriani Onlus - Milano;
• ENAIP di Varese (istituto professionale);
• IDIAC di Milano (Ateneo creativo);
• IED di Milano (istituto professionale europeo del design e della comunizazione).
• Lega del filo d’oro (assiste pluriminorati psicosensoriali attraverso alcuni centri propri in varie regioni italiane)

Attività professionali di rilievo sviluppate per l’ambito sociale:

• Ideazione, avviamento e successiva donazione a Caritas Ambrosiana della prima rivista di strada italiana “Scarp de’ Tenis”, oggi seguita e sostenuta da Caritas Italiana e diffusa a Torino, Genova, Vicenza, Venezia, Rimini, Firenze, Milano, Monza, Bergamo, Lecco, Napoli, Catania, Palermo nell’ambito dei progetti di sostegno e recupero degli emarginati. Un progetto di cui sono orgoglioso perché ancora funziona per ciò che è nato: fornire occasioni di reinserimento a persone che altrimenti resterebbero escluse dal sistema di ridistribuzione del reddito. Un modo professionale e nuovo di considerare situazioni di crisi come opportunità di ridistribuzione della ricchezza partendo dall’idea di costruire un ponte di comunicazione fra due mondi che non si conoscono pur convivendo. Il progetto ha ricevuto l’Ambrogino d’oro il 7 dicembre 2014 a Milano e il Premiolino nel 2015.
• Costruzione contenuti per la comunicazione della “Casa della Carità Angelo Abriani” presieduta da Don Virginio Colmegna - Milano
• Costituzione e sviluppo di una cooperativa sociale con il Carcere di Opera per lo sviluppo di attività lavorative generiche e di stampa nel carcere.
• Progettazione piano di relazioni e raccolta fondi per acquisto immobili di servizio per La Rete di Brescia (obiettivo raggiunto in 10 mesi) - associazione dedicata alla prima accoglienza e al sostegno famigliare.
• Progettazione raccolta fondi per il “Villaggio Famiglia - NICO” in Lituania (obiettivo raggiunto e ripetizione operazione per realizzazione secondo Villaggio) ps: Nico è un distributore di abbigliamento.
• Partecipazione alla costituzione e realizzazione delle forme di autoregolamentazione della comunicazione per la raccolta fondi delle imprese non profit.

ALCUNE AZIENDE (PROFIT E NON PROFIT) SEGUITE
(fra parentesi, attività, risultati e/o obiettivi ottenuti dalle aziende
in conseguenza al mio operato in qualità di advisor).
Gli incarichi hanno sempre riguardato, nel ruolo di advisor, l’analisi di strategie di marketing strategico e il conseguente studio di azioni e soluzioni di comunicazione adeguate. Laddove è stato possibile gli interventi sono stati pensati suggerendo il rispetto della politica di responsabilità sociale e in alcuni casi contribuendo ad un maggior impegno in questo senso. In ogni caso si è riscontrato che le attività di responsabilità sociale hanno fortemente contribuito al raggiungimento degli obiettivi desiderati dall’azienda committente quantomeno alla costruzione di una reputazione spendibile.

• 3M (MI): vari progetti Post-it (obiettivi di vendita raggiunti).
• Astem (LO): municipalizzata multiservizi di Lodi (efficacia coinvolgimento giovani su raccolta differenziata – ideazione mascotte e campagne di comunicazione).
• Audimovie (MI): analisi dati di affluenza alle sale cinematografiche (istituzionale e relazione con il non profit).
• BestBoard (Austria): produzione riscaldamento a battiscopa (sviluppo e formazione rete commerciale Italia).
• BFT (PD): sistemi di apertura automatici (riqualificazione brand per la vendita ad altro gruppo).
• Boldini (TV): uova e derivati (ridefinizione immagine aziendale - incremento fatturato 30%).
• Caritas ambrosiana (MI): vari progetti nel sociale.
• Carlson Wagonlit (TO): business travel per l’incentivazione aziendale (obiettivi visibilità raggiunti, 4 gare incentive vinte su 6).
• Comune di Cocconato (AT): “il Ponte” notiziario del Comune (riprogettazione e rilancio grafica e contenuti per il marketing territoriale - attività resa gratuitamente e seguita per quattro anni).
• Cordenon’s (MI - UD): cartiera (progetti di posizionamento del catalogo prodotti).
• De Agostini (NO): progetti collezionabili editoria/promozione guide viaggio (obiettivi di vendita raggiunti).
• Effebiquattro (MI): produzione porte per interni (incremento fatturato del 40%, formazione rete di vendita)
• FIAT auto (TO): tre marchi intera rete nazionale FIAT, ALFA, LANCIA, attività postvendita, incentivazione (soddisfazione del cliente e raggiungimento obiettivi commerciali per tre anni consecutivi).
• Insula (VE): impresa del Comune di Venezia per il rifacimento dei sottoservizi della Città. Interventi in regime ordinario e straordinario (progettazione brand e immagine coordinata all’atto di fondazione della società, ideazione e costruzione azioni per affermazione del ruolo di servizio alla città e riconoscimento dell’efficacia degli interventi).
• Ital Jolly (NO): produzione persiane a pacchetto (incremento 20% richieste dirette, formazione rete distribuzione).
• Lega del filo d’oro: commissionata revisione critica della comunicazione e delle forme di approvvigionamento delle informazioni (ottenuti rilevanti risparmi di gestione).
• Mediaconsultants (MI): servizi per la pianificazione sui media nell’advertising (istituzionale e promozione).
• Minuetto (BG): produzione persiane a pacchetto – immagine istituzionale (incremento fatturato del 40%, formazione rete di vendita).
• Mionetto: produzione vini di qualità (istituzionale e prodotto).
• Fondazione Pubblicità Progresso (MI): materiale di comunicazione eventi annuali (pro bono).
• SAT survey (VE): studio di architettura operante nell’ambito dei Beni Culturali (progettazione immagine coordinata ed evento di riposizionamento istituzionale nella struttura VEGA)
• Scuderia del Portello (MI): auto storiche Alfa Romeo (obiettivi di coinvolgimento soci raggiunti).
• SpotSystem e Mediaclic (MI): servizi per l’analisi degli spot televisivi (istituzionale e prodotto).
• Tecnomovie (VC+MI): video industriali e documentari per la diffusione editoriale (ideazione soggetti e redazione sceneggiature).
• Tenuta Sant’Anna (TV): produzione vini di qualità (incremento fatturato).
• Vela/Actv (VE): gestione servizi alla navigazione lagunare di Venezia (indagine 2011 sulla chiarezza dei percorsi di navigazione lagunari e analisi della Comunicazione per il riordino della segnaletica, delle tariffe e delle tratte di navigazione turistica).
• Zuin - Amministrazioni condominiali (VE): costruzione dell’immagine, del sito e della prima campagna in Italia svolta da un amministratore di 250 condomini (7.000 famiglie) basata sulla messa a disposizione di strumenti digitali per i condomini.

AUTOPRESENTAZIONE - APPROFONDIMENTO SULLA MIA PERSONA
Da oltre 30 anni svolgo attività di advisor per la comunicazione etica, sia nell’advertising che nell’informazione, per quella che chiamo “la strategia del bene comune”.
Oggi la mia cultura mi porta a stimolare e seguire quasi esclusivamente contenuti e relazioni che abbiano l’etica nel proprio orizzonte più vicino. Il rispetto dell’altro come chiave di volta su cui costruire ogni genere di sviluppo e relazione. Aspetti che oggi hanno preso il nome di responsabilità sociale d’impresa, ma che hanno una strada non ancora sufficientemente segnata, né capita.
Il mio pensiero si può riassumere in “la persona prima di tutto!”
Questa affermazione è da sempre il pensiero dominante del mio personale modo di intendere la mia professione, la mia passione, la responsabilità della relazione con gli altri da cui deriva ogni altro risultato professionale. Sono un comunicatore appassionato e sostengo il concetto di responsabilità sociale da prima che se ne parlasse dandogli un nome. Per questo sono a disposizione di enti e delle imprese profit e non profit che ritengano utile disporre di una persona che, prima di essere un buon consulente/dirigente, sia soprattutto conoscitore delle dinamiche della comunicazione d’impresa in relazione al suo pubblico e alla società e sappia quindi gestirla in tutte le sue sedi e con ogni strumento disponibile. L’etica, che tanto mi sta a cuore curare e diffondere, è argomento certamente funzionale anche al business e che diventa sostenibile perché riguarda un’esigenza primaria delle persone a cui ci rivolgiamo e a cui dobbiamo saper rispondere per poter stabilire un rapporto basato sul rispetto e la fiducia reciproci. Si tratta di una frontiera affascinante, nuova e antica al tempo stesso, che contiene in sé l’orizzonte di una crescita positiva. Un valore che intendo comunicare sempre nel mio quotidiano e nel mio lavoro per un ente o un’impresa. Un atteggiamento che, affrontato con onestà, paga e ripaga gli individui e le aziende che lo mettono in atto. Soprattutto oggi che gli interlocutori delle imprese non solo valutano positiva questa “presenza” in un’azienda, ma addirittura la stanno chiedendo e quando la trovano la premiano. Credo fermamente che il mondo delle imprese, degli enti pubblici e delle organizzazioni in genere, per raggiungere i propri obiettivi di “business” e di efficienza possa svilupparsi e farlo in modo sostenibile ed etico, solo considerando seriamente che le imprese sono fatte da persone che si rivolgono a persone.
Pensando a questo ho tradotto la mia passione in un lavoro al servizio degli altri, facendolo attraverso e per le imprese e le organizzazioni.

Scrivo su alcune testate di settore sui temi a me cari consultabili a questi link:
http://www.pubblicomnow-online.it/?s=greppi

 

Note

ethical advisor