H2biz - International Business HUB

Elisabetta Pacini

Responsabile
Manager
Manager
Milano/Los Angeles (-) - Stati Uniti

Profili simili (59)

Agile Bre...

Alberto R...

Alessandr...


Antonello...

antonio m...

Carlo Mic...


Corrado S...

damiano o...

Dan


Daniele P...

Davide Ga...

Elvina Finzi


ENRICO IO...

Ernesto F...

Fabio Tuz...


Filippo S...

Filippo V...

Flavio Pe...


Visualizza tutti

  • Nome Azienda:
  • Nome e Cognome: Elisabetta Pacini
  • CAP:
  • Città: Milano/Los Angeles
  • Provincia: -
  • Nazione: Stati Uniti
  • Lingua preferita: IT
  • Sito web: Non disponibile
  • Settore: Manager

Descrizione

Mi piace avere sempre occasioni nuove di imparare, conoscere ambienti, persone e pensieri differenti. Infatti sono perfettamente bilingue in Inglese ed Italiano, parlo Francese fluentemente ed ho una conoscenza basica dell’Olandese. Mi appassiono volentieri ma credo di saper controllare l'emotività. Poi mi piace andare fino in fondo alle cose con una certa determinazione o, forse, tenacia, chissà. Mi trovo molto a mio agio quando i rapporti sono leali, sì che possa mettere in atto la mia affidabilità fedele. Ho avuto la fortuna di amare sempre molto l'arte in ogni sua forma e anche il lavoro è spesso un'occasione di creare del bello. Quando intraprendo un'attività, o un progetto, voglio portare a termine l'incarico che mi è stato assegnato, verificando poi assieme se avevo inteso appieno il mandato. Credo che anche per questi motivi, in ogni lavoro e con ogni capo con cui ho collaborato, ho trovato di che apprendere e sperimentare e mi sembra di aver saputo lasciare un segno di me. E questo mi piace.

 

Curriculum vitae


Giugno 2018
Euroclone SpA
PA del Presidente e CEO
Euroclone è una società che si occupa di biotecnologie e di medicina rigenerativa, è attiva anche nei settori medico e diagnostico ed è un reale punto di riferimento per la comunità scientifica Italiana ed Europea.
L’opportunità di questo settore è la crescente necessità di nuovi prodotti per la ricerca scientifica in campo rigenerativo, molecolare e delle cellule staminali.
La minaccia è costituita dalla concorrenza delle aziende Cinesi che riproducono i prodotti proponendoli a prezzi inferiori a quelli praticati dalle aziende Italiane/Europee.

Come Responsabile della Segreteria del Presidente e CEO, oltre alle consuete esigenze di ufficio, mi occupo di supervisione dei contratti (controllo, verifica congruità, firma) e di attività di project management ad hoc (approfondimento richieste distributori stranieri, ricerca informazioni per preparazione report nuovi prodotti, etc.).
Svolgo anche compiti di assistenza personale al Presidente con particolare riguardo alle sue proprietà ed alle sue attività al di fuori dell’azienda.


Gennaio 2018 – Giugno 2018
Krizia International
PA del CEO
Krizia, pseudonimo di Mariuccia Mandelli, presenta la sua prima sfilata nel 1964 a Palazzo Pitti a Firenze con una collezione di “rottura”, tutta in bianco e nero. Nella seconda metà degli anni Sessanta, contribuisce a far sì che le presentazioni delle collezioni si spostino da Firenze a Milano, la quale diventerà così la capitale della moda e del prêt-à-porter italiano.
Nel 1971, quando la moda prevedeva solo il maxi ed il midi, presenta una collezione di pantaloncini cortissimi conosciuti anche come hot pants. Gli accostamenti arditi, l'uso di materiali insoliti come la gomma, il sughero e l'anguilla, e le forme audaci le valgono il soprannome di "Crazy Krizia", assegnatole dalla stampa americana.
L’opportunità di questo settore è contribuire alla rinascita di questo marchio prestigioso ormai quasi dimenticato mentre la minaccia è costituita dalla molteplicità di concorrenti “blasonati” molto più conosciuti e famosi.

Come PA del CEO mi sono occupata di gestione e pianificazione dell’agenda, dei viaggi (in Cina) e delle comunicazioni (anche di filtro per queste ultime), dei contatti giornalieri con la Casa Madre a Shenzhen (Cina) di coordinamento delle attività interne ed esterne alla maison, di organizzazione di un comitato interno settimanale con relativa verbalizzazione, di organizzazione di eventi.
Ho inoltre collaborato a preparazione, organizzazione e svolgimento della sfilata A/W 18/19.

La mia competenza nel continuare a condurre una segreteria di alto livello e di grande chiarezza anche in momenti difficili a seguito della sospensione del CEO da parte della Casa Madre Cinese è stato il valore aggiunto che ho portato in questa azienda.
Seppure di breve durata, l’esperienza in Krizia mi ha consentito di interfacciarmi con una cultura orientale totalmente differente da quella Europea permettendomi una ulteriore crescita professionale e personale.

Gennaio 2013 – Settembre 2017
BHLH Luxury Homes, Los Angeles - California
PA del CEO e specialista selezione e formazione di PA/EA
La società si occupa di vendita di properties negli Stati Uniti, in particolare in California nell'area di Los Angeles. Si tratta di case di estremo lusso e di elevato valore proposte ad una clientela varia che desidera mantenere un rigoroso anonimato. L'opportunità di questo settore e' la sua rapida crescita in zone emergenti di Los Angeles mentre la minaccia e' costituita, paradossalmente, proprio da tale rapida crescita che fa nascere continuamente nuove agenzie di RE. Come PA del CEO mi sono occupata di: gestione delle mail e delle telefonate anche private; coordinamento di calendari complessi, di viaggi e di riunioni anche privati e last minute; pianificazione del tempo del CEO in maniera efficace ed efficiente, dando priorità alle reali necessita' e gestendo le situazioni velocemente ma con estrema attenzione; organizzazione di eventi sia aziendali che privati del CEO: progetti aziendali e personali; aggiornamento costante ed accurato della lista dei contatti di alto livello del CEO, con particolare attenzione a quelli privati; selezione e formazione di nuove Receptionist e PA/EA con successiva valutazione dei loro rendimenti e potenziali ed assegnazione del ruolo che meglio si accordava a tali potenziali.
La mia capacita' di trasferire in una azienda americana lo stile Italiano di assistenza e supporto con tutto il nostro savoir faire e la nostra classe e' stato il valore aggiunto che ho portato in questa azienda. Si e' trattato anche di una bella crescita professionale per me.

Settembre 2008 – Gennaio 2013
SKY Italia Srl, Milano
PA del COO
Sky Italia appartiene a BSkyB della famiglia Murdoch ed e' la prima pay-per-view per offerta di canali e trasmissioni. La sua gamma di pacchetti offerti da' agli abbonati l'opportunità di conoscere altri produzioni televisive mondiali. La minaccia e' costituita dall'agguerrita concorrenza di Mediaset, La7 e RAI e da quanto rapidamente ogni emittente riesce ad aggiudicarsi la trasmissione di un programma, nello sport in particolare e soprattutto nel calcio.
Come PA del COO avevo la piena responsabilità della sua segreteria (ad esempio lettura delle mail con tempestiva segnalazione delle urgenze e prima stesura risposta, gestione dell'agenda, dei viaggi e dei meeting anche dell'ultimo minuto, organizzazione dello Staff Meeting settimanale). Curavo con particolare attenzione i contatti che il COO aveva con gli interlocutori interni ed esterni sia telefonici che di persona e quelli giornalieri in Inglese con la segreteria della Famiglia Murdoch a Londra.
La realizzazione di una segreteria “serena” dove, in un ambiente estremamente competitivo, era la persona che faceva il ruolo e non il ruolo la persona e la costruzione di un rapporto, tra il mio capo e me, di profonde stima e fiducia sono stati il valore aggiunto che ho portato in questa azienda. E' stata anche una notevole crescita professionale per me.

Maggio 2007 – Settembre 2008
Gianfranco Ferrè SpA, Milano
PA del CEO
La Maison Ferre' si e' sempre distinta per l'altissima classe dei suoi capi di abbigliamento realizzati da un stilista innovativo e visionario. Il suo punto di debolezza e' stato la prematura morte del Sig. Ferre' che, insieme ad altre scelte di gestione rivelatesi errate, ha portato alla definitiva chiusura delle attività. Come PA del CEO, oltre ai soliti compiti di assistenza d'ufficio, ho preso parte all’organizzazione delle sfilate A/I 20082009 per le collezioni Uomo e Donna tenendo in contatti con fornitori, supervisionando il catering e presidiando l’accoglienza degli ospiti in supporto al CEO. Ho coordinato inoltre una Assistente junior che si occupava principalmente della creazione di presentazioni in PowerPoint.
La mia capacita' di mantenere una segreteria esemplare e trasparente in un clima aziendale molto critico e' stato il valore aggiunto che ho portato in questa azienda.

Gennaio 2005 – Aprile 2007
Rasbank (oggi AllianzBank), Milano
PA dell’Amministratore Delegato RasBank era la banca del Gruppo RAS che, per anni, e' stato uno dei primi gruppi assicurativi Italiani. La minaccia era costituita dall'arrivo nel mercato Italiano di players stranieri per i quali le strutture nazionali come RAS rappresentavano una appetitosa possibilità di fusione/acquisizione. Infatti, il Gruppo RAS e' stato poi acquisito dalla tedesca Allianz. Come PA dell’Amministratore Delegato ero responsabile della sua segreteria (agenda, appuntamenti, organizzazione di viaggi, di riunioni interne ed esterne, di colazioni di lavoro e di conference call oltre che di un accurato filtro telefonico quotidiano in Italiano ed in Inglese).
L'aver gestito la segreteria del CEO in maniera stabile ed affidabile durante il contesto turbolento dell'acquisizione e' stato il valore aggiunto che ho portato in azienda. E' stata inoltre una forte crescita professionale per me.

Gennaio 1993 – Dicembre 2004
ING Group Italia, Milano (Finanziaria-Investimenti-Intermediazioni-Private Banking-SGR-Dealing Room- Nank-NatNed Insurance)
PA del Presidente/Amministratore Delegato
ING Groep NL ha creato il Gruppo ING Italia con lo scopo di far conoscere al mercato Italiano i prodotti finanziario-assicurativi delle Regie Poste Olandesi. Si e' trattato di una grande opportunità considerando che pochissime persone nel nostro Paese conoscevano tali prodotti ed il momento economico era propizio alla loro introduzione sul mercato e successiva sottoscrizione. La minaccia più grande, che ha portato alla chiusura delle attività Italiane, sono stati il tragico evento delle Torri Gemelle ed il lancio sul mercato Italiano del Conto Arancio. Come PA del Presidente, oltre ai normali compiti di segreteria (agenda, viaggi, appuntamenti, filtro telefonico, organizzazione di meeting in Italia e all'estero), mi occupavo di: tenere contatti sia telefonici che personali con Presidenti, Amministratori Delegati, Direttori Generali delle maggiori istituzioni finanziarie italiane e delle più importanti aziende nazionali ed estere e con le loro Assistenti e di curare quotidianamente i rapporti con la Casa Madre di Amsterdam in Inglese ed Olandese; della segreteria del Management Committee, al quale partecipavo personalmente preparandone l'agenda e la relativa documentazione, stendendo il verbale in Inglese, inviandolo in Olanda e condividendolo con la Casa Madre; del centro di costo General Management, in termini di budget, di verifica inputazione costi e spese e di realizzazione contratti anche per le consulenze; della traduzione simultanea di discorsi e presentazioni in convention, riunioni del top management e meeting internazionali; di personale di staff.
Ho gestito in prima persona una inattesa ispezione che la Guardia di Finanza ha effettuato all'Ufficio di Presidenza ed avvenuta durante un'assenza del mio Capo, che si trovata negli Stati Uniti per una convention mondiale del Gruppo ING. Dopo essersi consultato con l'Ufficio Legale, con altri Uffici specifici e con me, il Presidente ha deciso di continuare a partecipare all'evento – della durata di 3 giorni – lasciando a me la cura di tale ispezione che si e' poi risolta con un nulla di fatto e con i complimenti della GdF per collaborativita', efficienza e cortesia. Questa notevole autonomia in un momento di effettiva difficoltà ed il risultato positivo che ne e' derivato sono stati il valore aggiunto che ho portato in azienda.