H2biz - International Business HUB

D&P Financial and Management Consultancy

D&P Financial and Management Consultancy Ltd
Azienda
Credito e finanza
London (-) - Gran Bretagna

Profili simili (85)

A.M.U. SIM

A.n.s.v.i

ADF Consu...


AE Manage...

Agenzia D...

Alcor Inv...


Alessandr...

Alessandr...

Algebris ...


ALN Consu...

Audit-Tools

Axist Group


BAMS Srl

Banca Cre...

Banca Val...


Banca Val...

Barclays ...

BIT


Visualizza tutti

  • Nome Azienda: D&P Financial and Management Consultancy Ltd
  • Nome e Cognome: D&P Financial and Management Consultancy
  • CAP: WN6 7UA
  • Città: London
  • Provincia: -
  • Nazione: Gran Bretagna
  • Lingua preferita: IT
  • Sito web: Non disponibile
  • Settore: Credito e finanza

Descrizione

D&P Financial and Management Consultancy è una società specializzata nella presentazione di domande di finanziamento all'interno delle provviste BEI attraverso le banche di riferimento accreditate dalla BEI stessa e nel supporto allo start up dei progetti imprenditoriali.

D&P Financial and Management Consultancy gestisce anche la rendicontazione degli investimenti effettuati nei confronti degli enti finanziatori.

Il team è costituito da professionisti con oltre 20 anni di esperienza nel settore.

 


Finanziamenti BEI a fondo perduto per le imprese

Credito e finanza

D&P Financial and Management Consultancy è una società specializzata nella presentazione di domande di richiesta di finanziamento attraverso banche e enti finanziari accreditati presso la BEI e nel supporto allo start up dei progetti imprenditoriali.


Finanziamenti BEI per le imprese

I finanziamenti BEI si distinguono in due tipologie, a seconda della dimensione del progetto da finanziare: i “prestiti globali” e i “prestiti individuali”.

I primi (cui sono assimilati anche i prestiti “Midcap” e “frame work” dedicati ad un obiettivo specifico) sono linee di credito messe a disposizione di banche o intermediari finanziari locali per il finanziamento da parte delle stesse di progetti “ammissibili” di importo inferiore a 25 milioni di euro (limite nel caso dei prestiti Midcap e frame work diventa fino a 50 milioni di euro); i prestiti individuali possono venire invece concessi per la realizzazione di progetti di importo superiore e ritenuti ammissibili dalla BEI, sotto il profilo economico, tecnico e finanziario – creditizio.

La BEI può finanziare esclusivamente progetti che perseguano uno (o più) degli obiettivi statutari della BEI stessa: tra questi, oltre al supporto delle PMI ed al supporto della Ricerca, Sviluppo e Innovazione (a sua volta inserito nel quadro più di supporto all’”Economia della Conoscenza”), vi sono il supporto della Coesione e Convergenza (nelle aree di sviluppo regionale), la Sostenibilità ambientale, la creazione di reti infrastrutturali Trans europee e il perseguimento di una Energia sostenibile competitiva e sicura (obiettivo che include anche il miglioramento dell’efficienza energetica).

Finanziamenti per le PMI

Gli elementi dei Prestiti BEI per le PMI riassunti di seguito sono da considerarsi puramente indicativi, non esaustivi, non impegnativi per la BEI e comunque modificabili senza alcun preavviso in funzione delle politiche della BEI pro-tempore vigenti.

Istituti intermediari

Gli istituti di credito accreditati dalla BEI possono essere visibili sul sito web della BEI. Attualmente si contano circa 42 istituti in Italia.

Beneficiari finali

Piccole e Medie imprese (PMI) autonome aventi un massimo di 250 dipendenti (in accordo alla definizione della Commissione Europea).

Progetti finanziabili

• Tutti gli investimenti materiali (ad esclusione del puro acquisto di terreni ed immobili a titolo speculativo) effettuati da PMI in qualsiasi settore economico, sia tramite mutui a medio lungo termine che tramite leasing, ad eccezione dei settori completamente esclusi dell’attività della BEI (per esempio, armi, gioco d’azzardo, industria del tabacco, sperimentazione su animali vivi, attività nocive per l’ambiente, puro sviluppo immobiliare o puramente finanziarie ed altri settori considerabili eticamente discutibili).

• Investimenti in beni immateriali quali, a titolo esemplificativo, spese di ricerca e sviluppo, acquisizione/creazione di reti distributive sui mercati italiano o UE o di marchi commerciali, spese legate ad operazioni straordinarie, quali acquisizioni/fusioni di imprese (ma solo se motivate dalle necessità legate al ricambio generazionale e alla trasmissione societaria.

L’ambito del finanziamento è però limitato ai casi in cui l’acquirente, sia l’ente venduto siano PMI e per un importo non superiore a 1 milione di Euro. La pura attività di acquisizione societaria non è ammissibile al finanziamento BEI.

• Incremento permanente di capitale circolante (a condizione che il prestito erogato dagli Istituti Intermediari ai Beneficiari Finali a questo titolo abbia una durata di almeno due anni).

I progetti devono rispettare le normative nazionali e UE vigenti in tema di protezione ambientale e le specifiche normative nei settori sottoposti a regolamentazione comunitaria.

Finanziamento integrativo a Fondo Perduto

Alla Delibera della Banca emessa per l’Imprenditore su provvista Fondi BEI, la stessa delibera il finanziamento vincolato al contributo europeo (40% a Fondo Perduto).


Informazioni e contatti

D&P Financial and Management Consultancy gestisce, oltre alla fase di richiesta di finanziamento, anche la rendicontazione degli investimenti effettuati nei confronti degli enti finanziatori. 

Il team è costituito da professionisti con oltre 20 anni di esperienza nel settore.

Per informazioni su procedure e per richiedere l'attivazione di una richiesta di finanziamento, non esitate a contattarci.